Incidenti sul lavoro, arriva il monito del presidente Napolitano

Nella giornata che Napoli ha deciso di dedicare, ogni anno, alla sicurezza sul lavoro, arriva il monito del presidente Napolitano perché la crisi “non si traduca in una minore attenzione alle condizioni che devono salvaguardare sicurezza e salute di ogni lavoratore”; e non mancano altre vittime. Sono quattro i morti e quattro sono invece i feriti in altrettanti incidenti avvenuti oggi in varie città italiane.


Anche oggi numerosi incidenti sul lavoro
– Un imprenditore di 27 anni, titolare di una ditta edile, è morto schiacciato tra un escavatore e un pilastro a Crispiano (Taranto) mentre manovrava una ruspa lavorando alla costruzione di un edificio. La procura di Taranto ha sequestrato il cantiere. Alla periferia di Roma un operaio di 31 anni è morto a causa di uno smottamento del terreno durante alcuni scavi, mentre un agricoltore è rimasto schiacciato ed è morto sotto il trattore che stava guidando in un campo ad Aprilia, vicino a Roma. In Sicilia, sull’autostrada Mazara del Vallo-Palermo, allo svincolo di Gallitello un operaio di una ditta di lavori di manutenzione è stato travolto e ucciso da un’auto. Nell’incidente è rimasto ferito anche un altro operaio. Così come è stato investito e ferito, sempre da un’auto un operaio dell’Anas sulla superstrada E45 vicino a Todi. Infine, un macchinista di scena di 32 anni, è rimasto ferito al Teatro Traiano di Civitavecchia mentre smontava la scenografia dello spettacolo ‘Il Laureato’, interpretato da Giuliana De Sio. Colpito da un pannello, l’uomo è caduto finendo con l’addome sul martello che stava maneggiando. Un altro operaio è caduto da una impalcatura, in un cantiere a Vigo Lomaso in provincia di Trento, rimanendo ferito.


Napolitano: “Prevenzione deve costituire un fondamentale impegno condiviso”
– “La prevenzione degli incidenti sul lavoro, che hanno assunto nel nostro Paese una drammatica rilevanza e che continuano a causare troppe vittime innocenti deve ormai costituire un fondamentale impegno condiviso”, ha detto Napolitano nel messaggio inviato al sindaco, Rosa Russo Iervolino in occasione della riunione solenne del Consiglio Comunale che ha decretato il 5 marzo giornata dedicata alla sicurezza sul lavoro a Napoli.


Non abbassare la guardia, ancor più ora che la crisi colpisce tutti i settori
– “In tale quadro – ha proseguito il Presidente – la manifestazione di oggi rappresenta un appuntamento significativo di sensibilizzazione, rivolto in particolare al mondo dei giovani, duramente colpito dalla pesante situazione del mercato del lavoro: è necessario mobilitare ogni risorsa affinché questo difficile momento non si traduca in una minore attenzione alle condizioni che devono salvaguardare sicurezza e salute di ogni lavoratore”.

Nel corso della riunione solenne del consiglio comunale di Napoli, il sindaco Iervolino ha sottolineato come “le spese per la prevenzione e la sicurezza sono un investimento a tutela del diritto dei cittadini”, mentre il presidente dell’associazione costruttori di Napoli ha annunciato che gli operai edili assunti nel 2009 svolgeranno obbligatoriamente un corso di formazione di 16 ore sulla sicurezza prima di entrare nei cantieri. “Si tratta di una innovazione – ha detto Ambrogio Prezioso – introdotta dal contratto nazionale di categoria e del nostro contributo alla lotta contro gli incidenti sul lavoro”.

Questa voce è stata pubblicata in arriva il monito del presidente Napolitano, Incidenti sul lavoro. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...